Piante officinali per i vostri animali

QUALI SONO I RIMEDI NATURALI PER I MALANNI DELL'INVERNO

?

Siamo nel pieno dell’inverno e in questo periodo i raffreddori sono i nostro pane quotidiano… non solo per noi, anche i nostri cuccioli ne soffrono. E’ bene allora conoscere l’importanza di alcuni rimedi naturali che possono aiutarci a prenderci cura di loro.

GINKGO BILOBA L.

Trttasi di un fossile vivente ed unica specie ancora sopravvissuta della famiglia Ginkgoaceae ma anche dell’intero ordine Ginkgoales (Engler 1898) e della divisione delle Ginkgophyta. Appartiene alle Gimnosperm. È un albero antichissimo le cui origini risalgono a 250 milioni di anni fa, in Cina. Le sue proprietà benefiche sono infinite e conosciute da almeno 1000 anni dalla medicina cinese.

La sua azione principale è vasoprotettiva e favorente le funzioni cerebrali, può curare anche alcune patologie cardiovascolari; migliora la circolazione aumentando l’afflusso di sangue al cervello, migliora l’acuità mentale, la concentrazione, la memoria a breve termine e l’abilità cognitiva.

Non finisce qui, la somministrazione di Ginkgo Biloba può ridurre significamente i danni da ischemia della retina nel gatto. Per non parlare poi del fatto che i principi attivi contenuti nel Ginkgo Biloba hanno un forte potere antiossidante e sono quindi in grado di rallentare il processo di invecchiamento e di alleviare i disturbi comportamentali ad esso associati. Lo confermano numerosi studi ed esperienze relativi all’uomo e, ultimamente, anche al cane.

ECHINACEE

Echinacea Moench, 1794 è un genere di piante erbacee perenni della famiglia delle Asteraceae, originarie del Nord America, comprendente nove specie d’interesse ornamentale ed erboristico.

Uno dei suoi principali benefici è quello di potenziare il sistema immunitario, contrastando la formazione di batteri e funghi. L’estratto di echinacea nella dieta del cane adulto è un valido aiuto nelle situazioni di stress e un rinforzo per il suo benessere.

GINSENG

Il ginseng (Panax ginseng) è un rimedio naturale universalmente riconosciuto ricavato dalle radici di alcune piante perenni appartenenti alla famiglia delle Araliaceae. Esso è utilizzato tradizionalmente da secoli come tonico e stimolante per l’organismo soprattutto in Cina, Corea, Giappone e Russia. Nell’antichità rappresentava un rimedio tanto potente e ricercato che il suo prezzo poteva essere pari a quello dell’oro.

L’azione farmacologica del Ginseng è estremamente varia e complessa, ma è ormai dimostrato scientificamente che aumenta l’efficienza fisica e mentale e migliora la capacità di adattamento dell’organismo, umano e animale, posto in condizioni sfavorevoli.

Nella pratica clinica veterinaria è utilizzato come equilibrante, tonico e stimolante degli animali convalescenti, stimolante del sistema nervoso centrale nell’animale anziano, tonico generale ed in caso di astenia per riequilibrare le funzioni organiche.

Take care of your pets

#guideinfo

In Primo Piano
Post Recenti
Categorie
No tags yet.
Seguici su
  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • Google Classic

© 2014 by Pets&Love

  • w-facebook
  • Twitter Clean
  • Tumblr Clean
  • Instagram Clean
  • Pinterest Clean
  • YouTube Clean