Bacche di Goji per i vostri animali

LE BACCHE ROSSE CHE FANNO BENE ANCHE AI CANI E GATTI

La moda del momento, le bacche di goji, stanno spopolando nei supermercati, erboristerie e negozi biologici.

Allora c’è chi si chiede: È possibile integrare le bacche di goji nell'alimentazione di animali domestici? La risposta è si ma con la dovuta attenzione.

Il Goji, dal nome latino Lycium Barbarum, proviene dalla Mongolia interna ed è un arbusto deciduo perenne della famiglia delle solanacee (stessa famiglia di melanzane, pomodori, patate, peperoncino e peperoni) che cresce su viti rampicanti. Nel paese della Grande Muraglia queste bacche sono considerate da più di 2000 anni come un rimedio naturale che aiuta a mantenere l'organismo in buono stato di salute, tanto da meritarle il nome di "frutto della longevità". Questi frutti portentosi rappresentano un concentrato assoluto delle caratteristiche del suolo su cui crescono e una fonte nutrizionale completa per l'organismo, ricchissimi di sostanze nutrienti quali vitamine C ed E e minerali dalle note proprietà. e vitamine del gruppo C ed E proteggono dai radicali liberi e dallo stress ossidativo (funzione anti-age). Il rame, il ferro, il fosforo e il manganese aiutano a regolare il metabolismo energetico. Grazie alla potente concentrazione di potassio e magnesio aiutano ad aumentare la resistenza muscolare. La combinazione vincente di zinco e cromo attiva il metabolismo dei macronutrienti offrendo un valido aiuto nelle diete.

Pensate che in una singola bacca sono racchiusi tutti i principali macro e micronutrienti: carboidrati (efficaci come rinforzo e sostegno del sistema immunitario), proteine, lipidi (tra cui Omega 3 e Omega 6) e Germanio, un potente antiossidante utile per proteggere l'organismo in caso di radiazioni e coadiuvante per artrite reumatoide, ipertensione ed allergie. Proprio come noi, gli animali domestici non sono immuni all’azione nociva dei radicali liberi e devono far fronte allo stesso modo allo stress ossidativo. Cani e gatti in particolare hanno inoltre un maggior rischio di sviluppare patologie della pelle da esposizione ai raggi UV, in particolare tumori anche se meno esposti all’irradiazione solare. Al momento non esistono studi olistici sui benefici delle bacche di goji per gli animali domestici ed è possibile incontrare opinioni a volte contrastanti, oltreoceano però il goji è già in commercio per animali domestici, sottoforma di estratto da integrare all’alimentazione degli animali, spesso povera di vitamine, sali minerali, e microelementi, di cui invece il goji è ricco. Fra i benefici per gli animali vengono annoverati in particolare: - un pelo più lucente - mantenimento di una buona vista - più vitalità (senza nervosismo) - benessere e equilibrio, - resistenza - inibizione di aggressività - aiuto per contrastare i tumori alla pelle - rinforzo del sistema immunitario Dosi consigliate

I veterinari consigliano un massimo di 5 bacche per kg di peso corporeo da introdurre molto lentamente nella dieta. Dal momento che cani e gatti non sono i grado di digerire bacche e semi come un organismo umano, l’introduzione improvvisa nella dieta può causare problemi gastrointestinali ed episodi di dissenteria.

#guideinfo

In Primo Piano
Post Recenti
Categorie
No tags yet.
Seguici su
  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • Google Classic