Reazioni al vaccino: cosa aspettarsi?


La vaccinazione è un passaggio fondamentale e imprescindibile per la sicurezza dei nostri amici a quattro zampe: funziona come una sorta di insegnamento, per il sistema immunitario dell’animale, affinché sia poi in grado di riconoscere malattie incurabili e potenzialmente fatali, ma soprattutto di difendersi dalle stesse.

La scelta dei vaccini migliori è altrettanto importante: i più validi sono sicuramente quelli aggiornati sulle nuove tipologie di batteri presenti sul territorio e capaci di proteggere i nostri cani da un ampio spettro di malattie. Altro aspetto fondamentale è che siano in grado non solo di ridurre, ma di prevenire i segni clinici delle varie patologie ed infezioni, così da fornire loro una protezione quanto più completa possibile.

In seguito alla stimolazione del sistema immunitario, il cucciolo o il cane possono manifestare effetti e reazioni, che dobbiamo imparare a riconoscere, ci aiuterà ad evitare inutili preoccupazione. È possibile ad esempio riscontrare reazioni locali come gonfiori (i cosiddetti pomfi) ascessi, arrossamenti o irritazioni e che possono verificarsi in pochi minuti dalla vaccinazione fino ad una settimana dopo, ma che generalmente si risolvono da soli. Solo se i segni persistono vanno monitorati con attenzione e segnalati al veterinario, altrimenti non c'è assolutamente da spaventarsi. Possono inoltre verificarsi reazioni sistemiche che includono febbre, depressione, perdita di appetito, letargia o debolezza. Anche in questo caso non c'è da preoccuparsi, sono sintomi che tendono a svanire dopo un breve periodo dalla vaccinazione.

#petsandlove #vaccinazione #vaccini #cani #reazioni

In Primo Piano
Post Recenti
Categorie
No tags yet.
Seguici su
  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • Google Classic