Quando il prurito interrompe la nostra e la loro routine


Il prurito è un malessere comune nei nostri amici pelosi e una soglia di resistenza molto bassa fa sì che diventi un fastidio che arriva a condizionare tanto le loro abitudini quante le nostre di proprietari: il cane può arrivare a smettere di mangiare, ad avere difficoltà a dormire, diventa più pigro e ha poca voglia di giocare.

Tra le principali cause scatenanti del prurito ci sono ospiti indesiderati come insetti, pulci, acari e zecche oppure allergie a alimenti o sostanze ambientali. Per via del prurito i cani cominciano a grattarsi di continuo, si leccano e si mordicchiano, talvolta fino a procurarsi anche delle escoriazioni, destinate molto spesso ad infettarsi.

Una visita accurata dal veterinario permetterà di cominciare un percorso terapeutico finalizzato a rintracciare la causa del prurito e a curarlo. Durante questo periodo è bene però cercare delle soluzioni, meglio se prive di cortisone e quanto più efficaci e veloci possibile, che consentano di trattare il prurito e favorire l'iter diagnostico. In questo modo non solo riusciamo a dare sollievo al nostro amico a quattro zampe dal bisogno incessante di grattarsi, ma anche a far riprendere le attività quotidiane tanto a lui quanto a noi.

#petsandlove #prurito #cani #allergie #zeccheepulci

In Primo Piano
Post Recenti
Categorie
No tags yet.
Seguici su
  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • Google Classic