Che differenza c'è tra gli antiparassitari orali e cutanei?


Le principali tipologie di antiparassitari sono quelli per uso orale e quelli topici o cutanei. I primi, solitamente di uso esclusivo veterinario, sono completamente atossici e vengono somministrati in compresse masticabili che a seconda delle specifiche indicazioni possono essere accompagnate o meno da cibo. Queste hanno un’elevata appetibilità e nella maggior parte dei casi il nostro amico a quattro zampe le ingerisce volontariamente e completamente entro 1 minuto.

Tra gli antiparassitari cutanei troviamo i collari. Alcuni di questi funzionano con un meccanismo a lento rilascio e garantiscono coperture per periodi molto lunghi, però non sono indicati se avete bambini in casa che possono inavvertitamente toccare il collare oppure se gli animali vivono all’aperto poichè possono impigliarsi e slacciarsi facilmente, lasciando il cane senza protezione.

Esistono anche spray che vengono spruzzati direttamente sul pelo, stando attenti alle parti sensibili e soprattutto che non vengano ingeriti, ma di solito sono poco graditi perché gli animali si spaventano con la vaporizzazione dello spray.

La scelta dell'antiparassitario più adatto, oltre alla tipologia di somministrazione, dipende da vari fattori come età, taglia, peso e livello di protezione di cui necessita il cane, generalmente presi in considerazione dal veterinario che ha una conoscenza approfondita dei farmaci prescritti.

#antiparassitari #cane

In Primo Piano
Post Recenti
Categorie
No tags yet.
Seguici su
  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • Google Classic