Quanti tipi di zecche esistono?


In Italia sono presenti decine di specie di zecche diverse, ma quelle che più comunemente attaccano il cane sono due: quelle piccolissime e rotonde, di colore grigio scuro, sempre presenti, ma più diffuse nei periodi verso agosto-settembre e quelle più grandi e grigie o verdi, che quando sono gonfie di sangue possono arrivare alla dimensioni di una piccola nocciola (se fammine), mentre i maschi assomigliano a dei piccoli ragnetti di piccole dimensioni solitamente rossastri, grigi o neri.

Se si trova una zecca sul cane bisogna toglierla immediatamente, ma con attenzione, poiché si può rischiare di estrarre solo il corpo e lasciare la testa nella cute del cane, che potrebbe essere causa di infezione. La zecca può essere tolta in due modi differenti: è possibile far ruotare con le mani lentamente il parassita in senso antiorario, finchè non si sentirà più resistenza e quindi la zecca non venga via.

Se non si vuole toccare direttamente la zecca, si può intontirla utilizzando un batuffolo di cotone imbevuto di olio di oliva, alcool o acetone. Dopo aver tenuto la zecca avvolta nel cotone imbevuto per qualche minuto, si può provare ad estrarla con una pinzetta, tirando solo quando non si sente più resistenza da parte del parassita.

Una volta tolto il parassita dal corpo del vostro cane, rivolgetevi al vostro veterinario di fiducia per assicurare al vostro amico a 4 zampe una protezione completa tutto l'anno!

#infiammazioni #infezioni #zecche #cane #veterinario #parassati #antiparassitari

In Primo Piano
Post Recenti
Categorie
No tags yet.
Seguici su
  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • Google Classic

© 2014 by Pets&Love

  • w-facebook
  • Twitter Clean
  • Tumblr Clean
  • Instagram Clean
  • Pinterest Clean
  • YouTube Clean