Il vaccino a cosa serve?



La vaccinazione non è altro che la stimolazione delle difese immunitarie dell’organismo contro alcune malattie specifiche.


I cuccioli nelle prime settimane di vita sono protetti contro molte malattie infettive grazie agli anticorpi contenuti in quella parte di latte materno che ricevono nelle prime ore di vita, il colostro. La protezione di origine materna dura meno di tre mesi. Per questo, i programmi vaccinali iniziano attorno ai due mesi d’età con la prima vaccinazione per essere completati a circa 12-13 settimane d’età, quando gli anticorpi materni diminuiscono.


L'immunità verso le malattie non dura per sempre e gradualmente si affievolisce, lasciando che il cane possa correre dei rischi. Fino all’anno di età è opportuno che il giovane cane riceva tutte le vaccinazioni di base necessarie che gli consentano di raggiungere una solida immunità.. In assenza di questi regolari richiami, il sistema immunitario del cane può non essere in grado di proteggerlo.


Le principali malattie infettive contro cui il cane viene vaccinato sono la parvovirosi, il cimurro, l'epatite, la leptospirosi e la bronchite infettiva. Sono tutte malattie altamente contagiose e, se contratte, sono notevolmente difficili da curare risultando spesso letali. La vaccinazione antirabbica invece è obbligatoria solo in determinate condizioni o per portare l’animale all’estero, ma può essere ugualmente consigliata.


Una volta arrivati all’età adulta del cane , bisogna quindi ricordarsi due volte l’anno di fare le vaccinazioni.


In Primo Piano
Post Recenti
Categorie
No tags yet.
Seguici su
  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • Google Classic