Cos’ è l’epatite canina e come si trasmette?


L’epatite canina può essere distinta, in base alle cause, tra epatite comune, epatite autoimmune e epatite infettiva.

L’epatite comune è causata dall’esposizione dell’organismo a elementi tossici e medicinali che possono causare dei danni al fegato, se l’infiammazione epatica non viene tenuta sotto controllo. E’ difficile da diagnosticare in fase acerba poiché i sintomi appaiono quando il danno inizia ad essere grave.

L’epatite autoimmune è causata da una reazione del sistema immunitario del cane che attacca le cellule del fegato, poiché li riconosce come agenti esterni.

L’epatite infettiva, provocata dall’adenovirus canino di tipo 1, è una malattia virale e acuta che può essere trasmessa attraverso ferci, urina, acqua e oggetti contaminati. Gli animali che sopravvivono alla fase acuta guariscono completamente, sebbene possano essere necessarie diverse settimane perché ritornino alle condizioni normali. Dopo la guarigione, i cani possono diffondere il virus mediante le urine per un periodo fino a 6 mesi.

Tendenzialmente l’epatite virale canina si riscontra di più nei cani di età inferiore ad un anno di età, anche se possono essere colpiti tutti i cani non vaccinati di qualsiasi età.

Normalmente i segni clinici della forma non complicata possono durare per 5-7 giorni prima di vedere un miglioramento, ma non se ci sono infezioni concomitanti da cimurro o se si sviluppa l’epatite attiva cronica.

I cani non vaccinati sono quelli più colpiti da questo virus, quindi è buona norma rivolgersi sempre al proprio veterinario per conoscere il protocollo di vaccini adatto alla prevenzione di questa malattia.

#epatitecanina #medicoveterinario #infezioni #autoimmune #faseacuta #virus

In Primo Piano
Post Recenti
Categorie
No tags yet.
Seguici su
  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • Google Classic