In autunno cosa fare con gli antiparassitari?


Siamo ormai in pieno autunno. Le foglie cadono, le temperature iniziano a farsi più rigide.

E’ giunto quindi il momento di sospendere il trattamento antiparassitario?

Molti padroni pensano di si! Sono infatti convinti che pulci e zecche siano una minaccia sono durante l’estate e che con l’avvicinarsi delle temperature miti muoiano. Purtroppo questo mito è da sfatare: vero è che le temperature estive favoriscono la proliferazione dei parassiti, ma anche il calore del riscaldamento delle case può aiutarne la moltiplicazione. Ebbene sì, quando abbiamo i termosifoni accesi, le pulci nelle nostre case prosperano indisturbate. Aiutate anche dal fatto che i proprietari spesso sospendono l’applicazione degli antiparassitari esterni: è come un invito a nozze per le pulci. Ecco perché bisogna applicare i prodotti antipulci anche d’inverno.

L’unica differenza è che nei mesi invernali si possono allungare un po’ i tempi fra una applicazione e l’altra; magari invece che applicare l’antipulci ogni 30 giorni, potete allungare il periodo a 40-45 giorni, dipende molto anche dal grado di infestazioni da pulci della vostra zona.

E’ quindi opportuno garantire al cane una protezione completa per tutto l'anno, chiedendo consiglio al veterinario sui modi più efficaci per prevenire l'attacco di questi piccoli nemici che rischiano di rendere difficile la vita degli amici pelosi.

#cani #zeccheepulci #antiparassitari

In Primo Piano
Post Recenti
Categorie
No tags yet.
Seguici su
  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • Google Classic

© 2014 by Pets&Love

  • w-facebook
  • Twitter Clean
  • Tumblr Clean
  • Instagram Clean
  • Pinterest Clean
  • YouTube Clean